Chi Siamo
Vai alla Home Page
Repertorio
Photo Album
Libro degli Ospiti
Contatti
Links

Bolero-Son

Si tratta di un sottogenere musicale cubano dato dall'ibridazione del bolero che si suonava a Cuba alla fine degli anni '20 con il son cubano. La sua forma di interpretazione sentimentale e romantica contribuì a dare un nuovo rilancio al son montuno ed alla guaracha.

A Cuba, il segno del folklore spagnolo ha arricchito la musica delle zone rurali, cittadine e delle sale da ballo. Parallelamente, fu l'ultimo paese ad abolire la schiavitù nel 1886, fatto che que determinò che la presenza africana fosse più forte a Cuba che in altri luoghi dell'America "spagnola". Nel bolero son, allo stesso modo che con molti altri ritmi cubani, si può notare la fusione dell'elemento africano con forme della musica rurale dell'isola, in special modo con la décima, di origine nettamente spagnola. Il bolero son fu creato dal Trío Matamoros. Questo trio fu fondato da Miguel Matamoros insieme a Siro Rodríguez e Rafael Cueto nella provincia orientale di Santiago de Cuba e realizzò le sue prime incisioni su disco nel 1928. Il bolero son ottenne grande popolarità negli anni '30 ed a partire dal 1940, epoca che coincide con il sorgere del son montuno, molti cantanti come Benny Moré, Tito Gómez, Orlando Contreras ed orchestre come La Sonora Matancera, il Conjunto Casino o l'Orquesta Riverside integrarono il bolero son nel proprio repertorio.

Il modello fondamentale su cui si costruisce il bolero è il pattern ritmico di 2/4. Nel bolero son, senza dubbio, si utilizza come base il pattern ritmioc del son cubano, con la clave di son in 4/4.

Le figure ritmiche

 

La struttura tipica

 

Gli strumenti

- chitarra
- tromba trompeta,
- sassofono,
- conga,
- bongos,
- timbales,
- piano,
- contrabbasso,
- güiro,
- maracas,
- campana

Sottogeneri

 

Cuba