Guarda il VIDEO della Estefan
 
Chi Siamo
Vai alla Home Page
Repertorio
Photo Album
Libro degli Ospiti
Contatti
Links

Como me duele perderte
Gloria Estefàn

Como duele el día nublado
Cómo el tiempo es tan pesado, sí...
Porque a diario pienso en ti.
Qué bien grita el silencio
Qué bien duelen los recuerdos, sí...
Porque todo habla de ti.

Qué delicia tu sensualidad,
Qué locura cuando te sentía muy de cerca.
Y ahora que estás lejos, hasta el universo ha muerto.

Cómo fue que tú dejaste de querer,
Te olvidaste del ayer.
De nuestras miradas de nuestra piel,
¿No te duele así perder?
Lo que fue perfecto y acordado fiel.
Lo que me queda por decir ...
Es cómo duele ... perderte.
Ay, ¡ay!, ¡ay!, ¡ay!, ¡ay!. ¡cómo me duele ... !

Qué pequeño se hace el cielo,
Qué humillante es el deseo, sí ...
Porque ya no estás aquí.

Qué sincero se hace el frio
Como hiel mi sufrimiento,...
Ya no sé lo que es vivir

Qué delicia tu sensualidad,
Qué locura cuando te sentía muy de cerca.
Y ahora que estás lejos, hasta el universo ha muerto.

Cómo fue que tú dejaste de querer,
Te olvidaste del ayer.
De nuestras miradas de nuestra piel,
¿No te duele así perder?
Lo que fue perfecto y acordado fiel.
Lo que me queda por decir ...
Es cómo duele ... perderte.
Ay, ¡ay!, ¡ay!, ¡ay!, ¡ay!. ¡cómo me duele ... perderte!

Alcune notizie sul brano...

Pubblicata come singolo a livello mondiale in date differenti (ad Agosto 2000 negli USA, il 14/10/2000 in Europa), questa canzone è una lenta ballata con ritmi tropicali, etichettata come bachata. Il testo è di argomento amoroso e racconta del lamento di chi ha perduto un amore che se ne è andato.

Nonostante sia stato negli Stati Uniti l'ennesimo numero uno nelle classifiche, ed in particolare nella Hot Latin Tracks e nella Hot Latin Tropical/Salsa Airplay e Hot Latin Songs (16-20/9/2000), non ebbe lo stesso successo del suo precedente "No Me Dejes de Querer", pur avendo avuto ottime performances nelle classifiche.

La canzone entrò anche a far parte di una soap opera spagnola dal titolo Lazos de Familia.

Ne esistono parecchie versioni remix, oltre a quella già citata del 2000 ed all'altra ufficiale in versione album:

Club Mix (Pablo Flores)
Club Mix - Radio Edit (Pablo Flores
)
Dub Mix (Pablo Flores
)
"Duele" Club Mix (Ospina)
"Duele" Dub Mix (Ospina)
Radio Edit (Ospina)
Radio Edit - Strumentale (Ospina)
Plasmic Honey's Sweet Spanish Spice Mix
Dark Club Mix (Chris "The Greek" Panaghi)
Trance Mix (Chris "The Greek" Panaghi)
Dark Drumz (Chris "The Greek" Panaghi)
"Me Dejes De Querer" Radio Edit ("Flores" del Caribe Mix)
"Tres Gotas De Agua Bendita" Radio Edit #1 (Rosabel Cubarican)

Biografia di
Gloria Estefàn

 

Gloria María Fajardo García nacque il 1/9/1957 a L'Avana, Cuba, da Jose e Gloria Fajardo. Il nonno materno, Lenoardo Garcia, era emigrato a Cuba da Pola de Siero, nelle Asturie, in Spagna dove aveva sposato una donna di Logroño, Spagna. Suo padre Josè era stato un soldato a Cuba e guardia del corpo del presidente Fulgencio Batista. La famiglia pertanto fuggì a Miami, in Florida, a seguito della Rivoluzione Cubana. Pochi anni dopo il loro trasferimento, Jose si arruolò per la guerra del Vietnam nell'esercito statunitense.

Gloria si innamorò romanticamente del leader del gruppo Miami Sound Machine, Emilio Estefan, nel 1976. Si sposarono il 2/9/1978. Hanno avuto un figlio, Nayib (nato il 2/9/1980) ed una figlia, Emily Marie (nata il 5/12/1994).

A metà degli anni '80, Gloria Estefan entrò a far parte del gruppo Miami Sound Machine. Nel 1984, il Miami Sound Machine pubblicò il primo album con l'etichetta Epic/Columbia, dal titolo Eyes Of Innocence che conteneva il brano dance "Dr. Beat" insieme alla ballata "I Need Your Love". Il loro più fortunato album successivo Primitive Love fu pubblicato nel 1985 lanciando ben tre Top 10 nella Billboard Hot 100: "Conga" (10°), "Words Get In The Way” (5°) e "Bad Boy" (8°). "Words Get In The Way" raggiunse la vetta della classifica US Hot Adult Contemporary Tracks, dimostrando che il gruppo poteva esprimersi sia con ballate pop che in brani dance. Il brano "Hot Summer Nights" fu pubblicato lo stesso anno ed entrò nella colonna sonora del film Top Gun.

Il loro album successivo, Let It Loose (1987), ottenne diversi dischi di platino, con sei milioni di copie vendute negli USA. Conteneva i successi "Anything For You" (1° nella Hot 100), "1, 2, 3" (3° nella Hot 100), "Betcha Say That" (36° nella Hot 100), "Rhythm Is Gonna Get You" (5° nella Hot 100) e "Can't Stay Away From You" (6° nella Hot 100). "Can’t Stay Away From You", "Anything For You" e "1-2-3" raggiunsero anche la vetta della Adult Contemporary.

Nel 1988, la Estefan raggiunse il massimo del successo ed il nome della band divenne Gloria Estefan and The Miami Sound Machine. A partire dal 1989 il nome del gruppo venne abbandonato di pari passo al progressivo licenziamento dei suoi membri. La Estefan era divenuta una solista, nonostante la pur continuamente rivoluzionata compagine della Miami Sound Machine abbia continuato a farle da band di accompagnamento sino ad oggi.

Nel 1989, dopo i successi mondiali del singolo "Anything For You", il suo album Let it Loose venne ripubblicato come Anything For You. Divenne n°1 nel Regno Unito, vendendo oltre un milione di copie. fu l'album più venduto di quell'anno in Olanda, rimanendo al primo posto in classifica per 22 settimane. L'album ottenne grandi successi anche in Australia ed in Canada, lanciando l'Estefan come superstar.

Alla fine del 1989, pubblicò il suo album più venduto, Cuts Both Ways. L'album comprendeva i singoli "Don't Wanna Lose You" (1° nella Billboard Hot 100), "Oye mi Canto (Hear my Voice)", "Here We Are", "Cuts Both Ways" (1° nella U.S. Hot Adult Contemporary Tracks) e "Get on Your Feet".

Durante il tour di lancio di Cuts Both Ways, il 20/3/1990, vicino a Scranton, Pennsylvania, la Estefan rimase seriamente ferita, riportando la frattura della spina dorsale quando un grosso autoarticolato si schiantò contro il pullman su cui viaggiavano. Fu trasportata al reparto di Terapia Intensiva del Community Medical Center e trasferita in elicottero il giorno seguente a New York City, dove i chirurghi del NYU Hospital for Joint Diseases le impiantarono due viti permanenti per stabilizzarle la colonna vertebrale. La riabilitazione le richiese quasi un anno di intensa terapia fisica, ma il recupero fu totale. Tornò a riprendere il tour internazionale dieci mesi dopo l'incidente.

La Estefan tornò in classifica con un concept album, Into the Light, nel 1991. Eseguì "Coming Out of the Dark" per la prima volta all'American Music Awards nel Gennaio 1991, ricevendo una standing ovation appena giunta sul palco. "Ero talmente preoccupata di mettermi a piangere prima del finale che non mi ero preparata a piangere prima di iniziare" disse la Estefan nel backstage dopo l'esibizione. "Coming Out of the Dark" raggiunse la vetta negli U.S.A. come singolo pochi mesi più tardi. Altri popolari singoli furono "Seal Our Fate" e "Live for Loving You". L'album raggiunse il n° 5 nella Billboard album chart, ed il n° 2 nella British albums chart. Ottenne anche il disco di platino nel Regno Unito e due dischi di platino negli Stati Uniti. Il tour Into the Light World Tour raggiunse 100 città in cinque paesi e fu visto da olrtre 10 milioni di persone in tutto il mondo.

Fece seguire a Into the Light il suo primo album di grandi successi, dal titolo Gloria Estefan Greatest Hits. Pubblicato nel 1992, conteneva le ballate "Always Tomorrow" e "I See Your Smile" e la traccia dance internazionale "Go Away". Sempre nel 1992, la Estefan cantò come ospite nel singolo "Just Another Day" del cantautore cubano-americano Jon Secada. La Estefan passò la maggior parte del 1992 a Miami, per sostenere la ricostruzione dopo il passaggio dell'uragano Andrew.

Nel 1993 la Estefan pubblicò l'album Mi Tierra, il suo primo album in lingua spagnola. Raggiunse il n° 27 della classifica Billboard album chart ed il n° 11 della British album chart. I singoli "Mi Tierra" e la ballata tropicale-romantica "Con Los Años Que Me Quedan", risalirono sino al primo posto della "Hot Latin Tracks" negli Stati Uniti. L'album vendette oltre otto milioni di copie nel mondo, ottenendo un disco di platino in Spagna e negli Stati Uniti e vincendo il Grammy Award come "Best Tropical Latin Album" (miglior album latino tropicale).

Lo stesso anno la Estefan pubblicò il suo primo album natalizio, Christmas Through Your Eyes; questo album classico fu il primo della Estefan non prodotto dal marito Emilio Estefan Jr. La collezione comprende classici quali "Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!" e "White Christmas", insieme a brani nuovi quali "Arbolito De Navidad". l'album ottenne il disco di platino negli USA.

Sempre nel 1993 collaborò anche con Frank Sinatra per il suo album Duets con la canzone "Come Rain or Come Shine".

Hold Me Thrill Me Kiss Me, un album di cover di alcune delle canzoni preferite della Estefan degli anni '60 e '70, fu pubblicato nel 1994. "Turn the Beat Around", il primo singolo ed un remake del classico disco di Vicki Sue Robinson del 1976, divenne un altro successo internazionale, disco d'oro negli Stati Uniti. Fu anche utilizzato nel film The Specialist con Sharon Stone .

L'album in lingua spagnola del 1995 Abriendo Puertas guadagnò alla Estefan il secondo Grammy Award per il "Best Tropical Latin Album". Spuntò due prime posizioni fra le dance hits con "Abriendo Puertas" e "Tres Deseos", e due primi posti fra i Latin singles, con "Abriendo Puertas" e "Más Allá". Il Miami Herald definì Abriendo Puertas "una fusione ballabile pan-Latinoamericano, brillantemente costruita su improbabili combinazioni strumentali e stratificazioni di stili e ritmi".

Nel Gennaio 1995, i Miami Sound Machine si esibirono allo show di metà partita del XXIX Super Bowl con Tony Bennett, Patti LaBelle ed il trombettista Arturo Sandoval, in un programma intitolato "Indiana Jones ed il Tempio dell'Occhio Proibito", per promuovere la prossima apertura dell'omonimo parco tematico Disney.

L'album (disco di platino) Destiny, pubblicato nel 1996, conteneva "Reach", il tema musicale ufficale dei Giochi Olimpici di Atlanta del 1996. La Estefan si esibì alla cerimonia di chiusura dei Giochi, di fronte ad un'audience di due miliardi di persone in tutto il mondo, eseguendo le canzoni "Reach" e "You'll Be Mine (Party Time)".

Il 18/7/1996, la Estefan si imbarcò per il suo Evolution World Tour (il primo in cinque anni), che coprì gli Stati Uniti, il Canada, l'Europa, l'America Latina, l'Australia, il Sud Africa e l'Asia.

La Estefan cavalcò con successo l'onda del Disco revival negli Stati Uniti alla fine degli anni '90. Il 2/6/1998 pubblicò il suo ottavo albun da solista, (21° totale), Gloria!. L'album era fortemente influenzato dalla Disco music, fusa con le percussioni della Salsa ed il sapore Latino. Per promuovere Gloria!, si esibì alla famosa discotedca di New York City, lo Studio 54.

L'album raggiunse il 23° posto nella The Billboard 200. Fu il suo primo album a non raggiungere il disco di platino negli anni '90, ma ottenne il disco d'oro. Il singolo "Oye!" arrivò al primo postio nella Hot Dance Music/Club Play e nella Hot Latin Tracks. Gli altri singoli estratti furono "Don't Let This Moment End", (76° nella Billboard Hot 100) e "Heaven's What I Feel" (27° nella Billboard Hot 100).

Nel 1999 la Estefan si esibì in un duetto con *NSYNC nel singolo "Music Of My Heart", che comparve nel film in cui lei stessa appariva, Music of the Heart. La canzone arrivò al 2° posto nella classifica Billboard ed ottenne la nomination all'Academy Award. Pubblicò inoltre un successo Latin col gruppo brasiliano So Pra Contrariar dal titolo "Santo Santo", cantato insieme a Luciano Pavarotti al "Pavarotti and Friends for Guatemala and Kosovo" e pubblicato nell'album benefico “A Rosie Christmas".

Fece inoltre un paio di apparizioni in eventi sportivi. Il primo fu un'esibizione insieme a Stevie Wonder al XXXIII Super Bowl a Miami. Cantò inoltre "The Star-Spangled Banner" al 3° game delle World Series del 2003 a Miami tra i Florida Marlins ed i New York Yankees.

L'album seguente della Estefan, Alma Caribeña arrivò al primo posto in Spagna, Stati Uniti ed in diversi paesi sudamericani. Vinse anche un Grammy Award come "Best Tropical Album". Il singolo "No Me Dejes de Querer" vinse un Latin Grammy come "Best Music Video". Quello stesso anno, la Estefan vinse l'Award of Merit della American Music Awards.

Greatest Hits Vol. II fu pubblicato nel 2001. conteneva i successi dal 1993 al 2000, insieme a tre nuove canzoni ed un remix del suo primo successo "Conga", reintitolato "Y-Tu-Conga". La canzone "Out of Nowhere" ricevette la nomination per il Grammy Award nella categoria Best Dance Recording; un'altra canzone dell'album, "You Can't Walk Away from Love", fu utilizzata nella colonna sonora del film Original Sin.

Nel 2003, la Estefan pubblicò Unwrapped, il suo primo CD in lingua inglese degli ultimi cinque anni. Per promuovere il CD, fece un tour in Europa, Messico, Porto Rico e negli Stati Uniti. Il video per il singolo "Hoy", fu girato a Machu Picchu, in Peru. "Hoy" e "Tu Fotografía" raggiunsero entrambi il 1° posto nella classifica Latin di Billboard e "I Wish You" raggiunse la top 20.

Il 28/7/2004, al Trump Tower building, in una conferenza stampa ospitata da Donald Trump, la Estefan ha annunciato che il suo prossimo tour sarebbe stato l'ultimo. Il Live & Re-Wrapped Tour, il suo primo tour in otto anni, fu prodotto da Clear Channel Entertainment. Iniziò ad Hidalgo, nel Texas il 30/7/2004 ed ha toccato 26 città; conteneva i maggiori successi della Estefan, insieme a materiale nuovo da Unwrapped. Il concerto finale del tour si tenne nella città di residenza della Estefan, Miami nel weekend del 9 e 10 Ottobre, di fronte ad una folla da tutto esaurito, nonostante fosse stato rinviato di due settimane a causa di un uragano.

Il 7/4/2005 la Estefan partecipò a “Selena ¡VIVE!", il concerto tributo per Selena Quintanilla-Pérez, la "Regina di Tejano", che era stata uccisa nel Marzo 1995 alla vigilia del suo tentativo di divenire cantante in lingua inglese. Gloria eseguì "I Could Fall in Love", uno dei successi in inglese di Selena pubblicati postumi . Lo stesso anno la Estefan apparve in una colonna sonora per la serie televisiva Desperate Housewives, cantando una canzone dal titolo "Young Hearts Run Free".

Alla fine del 2005, fu pubblicato il club mash-up "Dr. Pressure" che combinava il 19° successo di Mylo "Drop The Pressure" col brano dei Miami Sound Machine "Dr. Beat". Raggiunse il 3° posto nella classifica dei singoli nel Regno Uniti ed il 1° nella classifica dance australiana, dando alla Estefan la prima top 40 hit and commercial radio airplay dal 1996.

Insieme a dozzine di altri cantanti emergenti all'inizio del 2006, la Estefan si esibì a Los Angeles nel concerto tributo alla cantante Dionne Warwick. La Estefan cantò "Walk On By", una delle canzoni firma della Warwick.

Nell'Ottobre 2006, la Sony ha pubblicato un CD doppio The Essential Gloria Estefan, che conteneva la maggior parte dei suoi successi dal 1984 al 2003, e nel paio di mesi a seguire la Estefan fece diverse apparizioni radiofoniche e televisive per promuovere The Essential Gloria Estefan fra cui l'apparizione del 9/12/2006 alla trasmissione The X Factor della ITV.

La Estefan ha pubblicato inoltre due ulteriori compilation similari in quello stesso anno per altri mercati. The Very Best of Gloria Estefan fu pubblicato in Europa ed in Messico ed era simile a The Essential Gloria Estefan, ma includeva come bonus track "Dr. Pressure". Questa compilation ottenne il disco d'oro in Irlanda. Oye Mi Canto!: Los Grandes Exitos, una raccolta dei suoi successi in lingua spagnola fu pubblicata invece in Spagna. Comprendeva un bonus DVD, che conteneva vari video musicali e performace televisive.

Anticipando l'uscita dell'album 90 Millas, il 2/6/2007 fu pubblicata un'edizione speciale di iTunes Originals contente sia versioni inglesi che spagnole. 90 Millas conteneva canzoni originali ispirate dalla natia Cuba e fu pubblicato il 18/9/2007 dalla Sony BMG Music Entertainment's Burgundy Records. In questo album collaborava con molti musicisti e performer latini, fra cui Jose Feliciano, Carlos Santana, Arturo Sandoval, Andy Garcia, Chocolate, La India e Cachao.

L'inclusione di Carlos Santana nell'album accese una controversia con una piccola minoranza di esuli cubani, che accusavano Santana di simpatie per il regime di Fidel Castro e Che Guevara. Emilio e Gloria fecero una dichiarazione congiunta alla fine di Marzo del 2007 in merito alla controversia: "negli ultimi 32 anni della nostra carriera la nostra posizione contro il regime di Castro è stata di chiarezza cristallina... abbiamo espresso il nostro disaccordo verso la dittatura cubana ed abbiamo parlato in tutto il mondo della sofferenza del popolo cubano. Non abbiamo mai collaborato, nè mai collaboreremo con nessuno che sostenga la dittatura cubana o Che Guevara."

90 Millas debuttò al n° 1 in Olanda. Il primo singolo dall'album "No Llores" che era stato pubblicato in digitale il 19/6/2007, salì al n° 1 della Billboard's Latin singles chart. Dalla fine del 2007, la Estefan era salita all'11^ posizione della Latin Female Artist of the Year chart dell'America Top 100. Questo album ha venduto oltre 515 mila copie nel mondo.

Nel 2008 Gloria è apparsa durante la settima stagione di American Idol, nell'episodio a scopo benefico "Idol Gives Back", eseguendo la sua canzone "Get on Your Feet" insieme a Sheila E. La performance è stata registrata e pubblicata dall'American iTunes store; il video della performance ha raggiunto il n° 20 del Top 100 videos e la canzone è diventata la più scaricata della Estefan in un solo giorno.

La Estefan è divenuta l'attrazione principale della nuova sede dell'MGM Grand al Foxwoods Resort Casino. I suoi tre giorni di spettacolo erano tutti esauriti. Si è poi diretta verso il Canada per esibirsi al Casino Rama. In Agosto ha iniziato il suo "90 Millas World Tour". Gloria ha tenuto concerti a Londra, Rotterdam, Irlanda ed Aruba. Gloria ha tenuto diversi concerti anche in Spagna (Madrid, Barcellona, Saragozza e Tenerife). Due di questi concerti, a Las Ventas, Spagna ed a Rotterdam, Olanda, erano ad ingresso gratuito.

Di ritorno negli Stati Uniti, Gloria si è esibita in un concerto speciale al Seminole Hard Rock Hotel and Casino per raccogliere fondi a favore della Education of South Florida. Gloria è stata anche in cima al cartellone del "Annual Hulaween Gala" di Bette Midler insieme ad altri ospiti speciali quali Kathy Griffin. L'evento era a favore del New York Restoration Project.

Nel corso della Thanksgiving season, Gloria Estefan è apparsa allo special televisivo di Rosie O' Donnell Rosie Live! cantando un duetto insieme alla O'Donnell intitolato "Gonna Eat For Thanksgiving", una versione parodiata di "Gonna Eat For Christmas" dall'album della O'Donell A Rosie Christmas.

Nel 2009, la Estefan ha annunciato i piani del suo tour di addio alle scene dell'America Latina e del Sud America. La Estefan ha spiegato che questo tour è inteso come il suo ultimo, per consentirle di trascorrere più tempo con la figlia Emily.

La copertina dell'album "Alma Caribeña" del 2000 in cui comparve il brano